Johnny Cash – Redenzione di un peccatore di successo

Ben tornati all’ascolto di una nuova puntata della rubrica di storia della musica, La Musica del Venerdì.

JR è un ribelle già da bambino

foto JR1

quando insieme al fratello, aiuta il padre nella raccolta del cotone. La morte del fratello, avvenuta in seguito ad un incidente, segnerà tutta sua la vita.

Dopo il servizio militare all’estero, dove impara a suonare la chitarra, torna e si mette a fare il rappresentante di commercio, ma in testa ha solo la musica e nel 1955 pubblica le sue prime canzoni, con la mitologica Sun Record, dove iniziarono anche Carl Perkins, Jerry Lee Lewis e Elvis Presley.

foto JR2

Inizialmente si presenta come il cantante bandito, anche se viene arrestato gravemente solo una volta per aver introdotto anfetamine dal Messico. In realtà è capace di immedesimarsi a perfezione nella psicologia di quelli che sono privati della libertà e abitano le prigioni dello stato. Sentimenti che esprime in diverse canzoni ed in innumerevoli concerti all’interno delle carceri.

Di anfetamine e sonniferi invece ne assume parecchie, gli servono per tenersi in piedi durante faticose turnè. Diventa di fatto tossico dipendente e guarisce, solo anni dopo, da vero sciamano, ritirandosi in una grotta isolato da tutto e tutti. D’altronde ha sempre detto di avere del sangue indiano.

Dal 1969 al ‘ 71 conduce un noto show per la televisione ABC.

Il nostro, peccatore e sbandato, ma da sempre credente, con il passare del tempo, invecchia e comincia a comportarsi bene, finché smessi i panni del bandito, diventa la personificazione dell’americano tipo, lavoratore e timorato di Dio, garante della tradizione americana.

foto JR3

Se volete vederlo giovane e malinconico con chitarra..

foto JR4

se invece volete vederlo in compagnia del tenente Colombo, in una storica puntata della serie..

foto JR5

infine se volete vederlo in una famosa foto, insieme alla seconda moglie June Carter, l’angelo mandato dal divino a redimere il peccatore..

foto JR6

 

Con il brano con cui sembra dirci “ragazzi, fate i bravi, state in riga “I walk the line”

con l’introspettiva “The Beast In Me”

e con la cover ultimo successo “Hurt”

 

Signore e Signori

ecco a Voi

L’unico e grande

Johnny Cash

Buon ascolto e buon fine settimana

 

Fabrizio Savelli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini - Sito web realizzato da Riccardo Spadaro - Tema Wordpress: Kleo

Log in with your credentials

Forgot your details?