Deputata laburista uccisa a colpi d’arma da fuoco. L’assalitore ha gridato: “Prima la Gran Bretagna”

È morta la deputata laburista Jo Cox, 41 anni, dopo essere stata assalita e ferita gravemente per strada a Birstall, una cittadina vicino Leeds, nello Yorkshire. Questo pomeriggio alle ore 14, di fronte alla biblioteca dove spesso incontrava i suoi elettori, la parlamentare è stata prima colpita da tre colpi d’arma da fuoco (l’ultimo dei quali l’ha colpita vicino alla testa), e poi anche accoltellata.Insieme a lei è stato ferito lievemente anche un 77enne. Un sospettato, il 52enne Thomas Mair, è stato arrestato dalla polizia: la sua abitazione è stata perquisita nel pomeriggio. Stando a quanto affermano i numerosi testimoni, al momento dell’aggressione, avrebbe anche gridato «Britain First» (prima la Gran Bretagna), e secondo quanto riportato da uno di loro a Itv, l’uomo si sarebbe anche allontanato con calma dal luogo dell’aggressione.

IL PRESUNTO AGGRESSORE  

Tommy Mair è stato definito dai vicini di casa come un “soggetto solitario”. Il 52enne è stato arrestato dalla polizia proprio vicino alla sua abitazione non lontana dal luogo dove Cox è stata uccisa oggi con tre colpi di pistola e alcune coltellate. I vicini hanno raccontato che l’uomo viveva in quella casa da circa 30 anni, da solo negli ultimi vent’anni dopo la morte della madre e della nonna.

UNA DEPUTATA CONTRO LA BREXIT E A FAVORE DEI MIGRANTI  

La deputata laburista era vista come possibile candidata a Downing Street. Grande sostenitrice della campagna per il “remain”, la permanenza del Regno Unito nell’Unione europea, la parlamentare si era schierata contro la Brexit e a favore dell’accoglienza dei migranti.

L’otto maggio scorso è stata eletta parlamentare nel collegio elettorale di Batley e Spen, sempre nello Yorkshire. Durante la sua carriera, si è espressa contro l’intervento militare in Siria, astenendosi al momento del voto. La donna è anche stata una dei 36 deputati che hanno nominato Jeremy Corbyn durante le elezioni per la leadership del Partito Laburista, lo scorso 14 agosto 2015.

SOSPESA LA CAMPAGNA PER LA BREXIT  

La campagna per far restare il Regno unito nell’Unione europea ha deciso di sospendere tutte le attività nella giornata di oggi. E anche la campagna per lasciare l’Ue ha fatto sapere che il suo bus itinerante si fermerà.

Il premier David Cameron ha deciso di sospendere la visita a Gibilterra: tappa della campagna per la permanenza nell’Unione Europea.

fonte: LASTAMPA.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?