Dopo Brexit che scenari si prospettano sul mondo del lavoro?

La proposta di lasciare l’Unione Europea da parte del Regno Unito che conseguenze porterà?

Proviamo a riflettere su quanto sta accadendo.

Nel breve termine non accadrà molto, ci vorrà del tempo per completare l’uscita dall’Unione Europea. Si dovrà procedere a rinegoziare molte condizioni relative a:

  • Permessi di soggiorno
  • Commercio
  • Sanità
  • Permessi studio

In linea di massima sono già presenti alcune garanzie per chi si trova stabilmente nel Regno Unito per lavoro, studio o turismo.

Per il Lavoratore

Se vive e paga le tasse da almeno 5 anni in Gran Bretagna

  • Può richiedere la cittadinanza
  • Fino ad oggi, ancora è così (non siamo in grado di definire tempi e modi futuri)

Se non si è cittadini  dell’Unione Europea, allo stato attuale

  • Se non si hanno parenti già residenti
  • Si deve richiedere un permesso di soggiorno per lavoro

Per gli Studenti

Il programma Erasmus è promosso dall’Unione Europea, se dovessero venire meno gli accordi con le Università, gli studenti non avrebbero più convenzioni con le Università del Regno Unito.

Per l’Assistenza Sanitaria

Essendo cittadini EU si ha diritto alle cure mediche, durante un soggiorno per vacanze,  studio  o lavoro.

Cosa accadrà in seguito all’uscita EU? Saranno raggiunti accordi speciali?

Per la Telefonia

Siamo in fase di cambiamento  già previsto, a quanto pare già nel 2017 per l’EU sarà eliminato il roaming.  La differenza di costi per inviare sms o telefonate dal proprio paese di provenienza, rimanendo all’interno dell’UE.

Per il Turismo

Attualmente si accede nel Regno Unito con carta d’identità. In prospettiva di cambiamenti potrebbe essere necessario accedere con dei visti, secondo tempi definiti  e secondo accordi tra Paesi.

Migrant Compact

La proposta della commissione EU, che l’Italia appoggia, è di istituire una Guardia di Frontiera e costiera europea e le comunicazioni “Back to Shengen” e sulla riforma di Dublino potranno dare risultati concreti

  • Se la gestione dei flussi migratori passerà da emergenza a gestione strategica ed ordinata

Pensioni

A causa del forte deprezzamento della sterlina, i pensionati potrebbero  vedere  disciolti i loro risparmi

Quali sono gli effetti immediati?

  • Deprezzamento sterlina
  • Fuga di capitali
  • Crollo delle borse
  • Crollo del Pil nei prossimi due anni

Per l’Italia

  • Impennata dello spred
  • Crollo Borsa con titoli bancari in estrema sofferenza
  • Instabilità

Per l’Europa

  • Volatilità dell’Europa
  • Rischio effetto domino da altri paesi
  • Deprezzamento dell’Euro

Ovviamente queste sono solo possibilità che si possono prospettare. Attendiamo gli sviluppi futuri

 

fonti:

www.mi.finanza.it
www.isole24ore.it

 

Sabrina Mattia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?