Red Hot Chili Peppers – The Gateway (2016)

Ben tornati a l’ascolto di una nuova puntata della rubrica di storia di musica, La Musica del Venerdì.

Nel mondo della musica, quando si è in giro da 33 anni è difficile mantenere uno stabile livello di ispirazione creativa e conseguente apprezzamento di pubblico. I Red Hot Chili Peppers, dopo il grande successo dei primi anni duemila con l’apice di “Californication” , hanno inevitabilmente iniziato una parabola discendente. Oggi i membri originali hanno superato da qualche anno i 50, si sono un pò calmati e con il nuovo chitarrista Josh Klinghoffer, hanno sfornato il nuovo album “The Getaway”, il cui ascolto mi è stato segnalato da una amica, assidua ascoltatrice di radio.

Indubbiamente non è il loro miglior lavoro, ma neanche il peggiore e con il recupero di alcune vecchie sonorità, il risultato e abbastanza piacevole all’ascolto.

Se volete vederli nella nuova formazione, sempre un po’ disturbati..

foto Rh2

se volete vederli in una delle foto goliardiche, alle quali si prestano sempre molto volentieri..

foto Rh3

infine se volete vederli in concerto..

foto Rh4

 

Con il brano “Dark Necessities” in cui citano se stessi

con il brano che da il nome all’album “The Getaway”

con il brano “Feasting On The Flowers” in onore del loro vecchio compagno Hillel Slovak, morto per overdose nel 1988

con la bella “Sick Love”, con la partecipazione al piano di Elton John

e con il brano “We Turn Re”

 

Signore e Signori,

Ecco a Voi

The Red Hot Chili Peppers, in The Gateway (2016)

Buon ascolto e come sempre buon Venerdì

 

Fabrizio Savelli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?