Libia, rapiti due lavoratori italiani. La Farnesina conferma

La Farnesina ha confermato all’agenzia Ansa il rapimento di due italiani in Libia. Sono Bruno Cacace, 56enne residente a Borgo San Dalmazzo (Cuneo), e Danilo Calonego, 66enne della provincia di Belluno, i due italiani rapiti in Libia. E’ quanto si apprende dai carabinieri del comando provinciale di Cuneo, che dopo essere stati contattati dalla Farnesina si sono recati presso la sede della ditta per cui lavorano, la Con.I.Cos di Mondovi’ (Cuneo) e presso l’abitazione di Cacace a Borgo San Dalmazzo.

Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a New York in occasione dell’assemblea generale delle Nazioni Unite, segue direttamente la vicenda degli italiani sequestrati in Libia, in contatto continuo in queste ore con il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, e con l’autorità delegata ai servizi il sottosegretario Marco Minniti. Lo si apprende da fonti di palazzo Chigi.

Fonti della Farnesina hanno confermato che: “Il ministero è informato di questa vicenda e fin da questa mattina – quando ne ha avuto notizia – sta seguendo gli sviluppi insieme alle altre articolazioni dello Stato”. Secondo quanto si apprende, si lavora con il massimo riserbo tenuto conto della delicatezza della situazione.

Il sindaco della città libica di Ghat ha dichiarato alla stampa che “degli sconosciuti hanno rapito questa mattina tre lavoratori stranieri che lavorano per conto della società italiana Con.I.Cos. sulla strada che porta all’aeroporto Ghat. La zona è controllata dal governo d’Accordo nazionale riconosciuto dalle Nazioni Unite – ha continuato il sindaco Qawmani Mohammed Saleh precisando – Una delle persone sequestrate è di nazionalità canadese, mentre gli altri sono italiani. Stiamo effettuando ogni sforzo per conoscere il gruppo dei sequestratori e il luogo dove sono tenuti i rapiti”. Al momento non risultano rivendicazioni.

fonte: rainews.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?