Pisto de “la abuela”

Negli anni, durante i miei viaggi in Europa, ho assaggiato cucine molto diverse tra loro ma nessuna mi mette allegria come quella spagnola.
Paella a parte, mi piace molto preparare il pisto manchego, un piatto a base di verdure.
Io l’ho conosciuto con questo nome, nella versione con le patate ( che mi è stato fatto notare non essere caratteristica della Mancha ma dell’Andalusia).
Su internet ho scoperto che ne esistono molte versioni: in sostanza si tratta di un piatto casalingo, de “la abuela”, della nonna, e quindi ognuno lo prepara alla fine come meglio crede.

Ingredienti per 4 persone:

1 zucchina media
1 melanzana
1 cipolla bianca grande
3 patate medie
1 peperone rosso piccolo
10 pomodorini
concentrato di pomodoro
300 ml brodo vegetale
panna vegetale
paprika, sale e pepe, timo e rosmarino
2 spicchi di aglio
olio extra vergine

Comincia a lessare le patate in acqua salata. Una volta cotte ( 20 minuti circa dal bollore), sbucciale, falle raffreddare e tagliale a tocchetti. E’ importante che la pasta delle patate non sia farinosa ma bella soda.

Incidi i pomodrini con un taglio a croce, sbollentali un minuto in acqua e taglia ciascuno in quattro pezzetti.

Lava, pulisci e taglia a pezzetti la melanzana, la zucchina, la cipolla bianca e il peperone.

In una padella grande comincia a soffriggere in abbondante olio la cipolla e l’aglio, dopo aggiungi nell’ordine la zucchina, il peperone, la melanzana e i pomodirini, continuando a girare per 5 o 6 minuti.

Aggiungi il concentrato di pomodoro, il timo e il rosmarino a pezzettini. Regola di sale, pepe e paprika.
Continuando a girare, aggiungi il brodo vegetale, copri e lascia cuocere una quindicina di minuti. Il liquido si deve ritirare quasi completamente ma un po’ di sugo deve restare.

Una volta cotte le verdure, fai cuocere lentamente nella panna vegetale i tocchetti di patate per pochi minuti. Non occorre girarli spesso. Servire caldo verdure e patate, separatamente o insieme..

¡buen provecho!

Francesca Cipriani

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?