Nick Drake – Pink Moon (1972)

Ben tornati all’ascolto di una nuova puntata della rubrica di storia della musica, La Musica del Venerdì.

Spesso vi ho parlato di artisti che per un motivo o per un altro, pur avendo i numeri giusti, non hanno avuto da vivi il successo sperato. La storia di oggi però è triste al di là della semplice mancanza di successo.

Quando Nick Drake pubblica il suo album “Pink Moon” è il 1972, ha ventidue anni e ha alle spalle già due dischi, piaciuti alla critica ma ignorati dal pubblico. Schivo, riservato, incapace di comunicare pienamente ciò che ha dentro e inadatto ad una seppur raccolta attività di concerti in piccoli pub, è in realtà un favoloso chitarrista, dotato di una grande vena poetica anche se malinconica.

Il produttore Joe Boyd che lo ha seguito nei suoi primi lavori ha detto che difficilmente un altro chitarrista era in grado di guardarlo suonare, senza provare invidia.

Pink Moon è un lavoro notevole con il suo folk voce e chitarra, ma anche questa volta il successo non arriva. Per Drake è l’inizio della fine, torna a vivere a casa dei genitori e si ripiega ancora di più su sé stesso.

Dopo questa ulteriore delusione si riavvicina a Boyd e un giorno gli confessa di essere arrabbiato, tutti, in quegli anni, gli avevano detto che era un genio, allora perché non era ricco e famoso? Le registrazioni per un quarto album si interrompono bruscamente. Il 25 novembre del 1974 Drake, assume una dose eccessiva degli antidepressivi che gli sono stati prescritti e non si sveglia più.

Ironia della sorte, anni dopo viene riscoperto e raggiunge quel successo invano rincorso in vita.

Se volete vederlo quasi sorridente..

se volete vederlo versione fotografo..

infine se volete vederlo in una bella immagine a colori..

 

Con il brano che da il nome all’album “Pink Moon”

con il brano “Place to be”

con il brano “Which Will”

con la polemica “Things Behind The Sun”

con il brano che chiude l’album “ From the Morning”

 

Signore e Signori

Ecco a Voi

Il grande Nick Drake in “Pink Moon”

Buon ascolto e come sempre buon Venerdì

 

Fabrizio Savelli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini - Sito web realizzato da Riccardo Spadaro - Tema Wordpress: Kleo

Log in with your credentials

Forgot your details?