Musica e Fossili – Autori Vari

Ben tornati all’ascolto di una nuova puntata della rubrica di storia della musica, La Musica del Venerdì.

A volte in questa mia rubrica invado i campi di competenze dei miei colleghi, questa volta rubo un po’ di materiale alla nostra esperta di scienza, Serena Piccardi.

Il 30 novembre 1974 ad Afar in Etiopia vennero ritrovati i resti di un australopiteco femmina adulta di pressappoco 25 anni, vissuta circa 3.2 milioni di anni fa,

la chiamarono Lucy, in onore della canzone “Lucy in the sky with diamonds” dei Beatles, che i paleontologi Yves Coppers, Donald Johnson, Maurice Taieb e Tom Gray stavano ascoltando alla radio nel momento della scoperta.

Vi propongo di ascoltarla e vederla nella suggestiva rappresentazione del Cirque du Soleil..

Nel 2002 avvenne la scoperta, sicuramente meno importante, di un dinosauro lungo circa due metri con una grossa bocca piena di denti, che vediamo nella rappresentazione dell’artista L.Panzarin..

Il suo nome è Masiakasaurus knopfleri, in onore del cantante dei Dire Straits, Mark Knopfler.

I ricercatori in questo caso non furono in grado di dire quale canzone stessero ascoltando di preciso e ne indicarono due:

“Tunnel of Love”

e

“Romeo and Juliet”

Anche il ritrovamento di fossili di trilobiti, una specie estinta di artropodi marini dell’era paleozoica, ha permesso l’attribuzione dei nomi Aegrotocatellus jaggeri e Perirehaedulus richarsi, in onore dei due famosi musicisti inglesi Mick Jegger e Keith Richards.

Non c’è dubbio sulla rock band che stavano ascoltando questi studiosi.

“(I Can’t Get No) Satisfaction”

“Jumpin Jack Flash”

Da quanto detto si può ricavare che lavorare ascoltando della buona musica, può portare a realizzare grandi imprese.

Non mi rimane che augurarvi buon ascolto e come sempre buon Venerdì.

 

Fabrizio Savelli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini - Sito web realizzato da Riccardo Spadaro - Tema Wordpress: Kleo

Log in with your credentials

Forgot your details?