Virgolette Motel – Autori Vari

Ben tornati all’ascolto di una nuova puntata della rubrica di storia della musica, La Musica del Venerdì.

Sono veramente molti i brani dedicati a camere d’albergo od a hotel e motel. Di norma si tratta di canzoni malinconiche se non proprio tristi, forse perché l’ambiente non è mai quello dei resort più ricercati.

Permettetemi allora, solo per oggi, di darvi il benvenuto, nel famigerato, Virgolette Motel.

Nella camera 206 troviamo il duo statunitense The White Stripes,

che detto fra noi, se Jack e Meg White dovessero continuare a fare chiasso, finiremo per cacciarli via. Intanto ascoltiamoli con il brano

“Hotel Yorba”,

sullo stesso piano alla camera 241, troviamo il rock-blues di Chris Isaak

con il brano

“Blue Hotel”

esattamente nella camera corrispondente del piano di sopra, la numero 341, troviamo l’idolo di Isaak, il grande Elvis Presley

con una delle sue canzoni più famose

“Heartbreak hotel”

continuiamo a salire le scale e alla camera 456, troviamo il trombettista maledetto, Chet Baker,

che ci suona

“There’s a small Hotel”

al quinto piano, camera 569, c’è il rimpianto artista italiano Herbet Pagani

che si esibisce nella sua trasposizione in lingua italiana, del brano di Edith Piaf “ Les amants d’un jour” con la triste

“Albergo a ore”.

infine, sullo stesso piano, camera 588, il rocker emiliano Vasco Rossi

ci canta il suo

“Stupido Hotel”

Non mi resta che augurarvi buon ascolto e come sempre buon Venerdì

 

Fabrizio Savelli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?