Il miracolo del Floating Piers: un anno dopo Christo i turisti corrono al lago d’Iseo

Sia lodato Christo. Se lo dicono a Sulzano, Monte Isola, Sale Marasino, Iseo, Marone, Sarnico su su fino a Lovere. Esattamente un anno dopo l’installaziona Floating Piers dell’artista americano di origini bgulgare, sulle sponde bresciana e bergamasca del lago d’Iseo è ancora boom di affluenze turistiche. La stagione è appena all’inizio ma i numeri sono già una conferma. A fine aprile la navigazione sul lago registra un +30%, gli arrivi a Monte Isola viaggiano oltre il 38%, a Sulzana dove partiva la passerella galleggiante ci sono 45 nuovi appartamenti vacanza in un paesino che ha appena 2000 abitanti.

Il clou della tre giorni di celebrazioni del primo anniversario dell’installazione sarà domenica sera alle 22 e 30 quando tra le due sponde del lago a Sulzano e Monte Isola un fascio di luce ricorderà la passerella di Christo calpestata l’anno scorso da 1 milione e 300 mila visitatori. Già sabato per parcheggiare bisogna salire in colina. Lungo la riva ci sono le bancarelle dello street food. I ristoranti lavorano a pieno ritmo. C’è così tanta attesa che l’assessore Ida Bottarelli a Sulzana fa gli scongiuri: «Speriamo che non vengano più di 20 mila turisti se no non ce la facciamo».

È sempre così da queste parti. L’anno scorso prevedevano 500 mila visitatori. Dal 18 giugno al 3 luglio ne arrivarono quasi tre volte tanto. La preoccupazione è che possano essere troppi. Il sindaco di Monte Isola Fiorello Turla tiene i piedi per terra: «Non vogliamo diventare il divertimentificio del lago d’iseo». Piuttosto si pensa a traghettare fino a qui un turismo di tipo culturale. Artisti internazionali dopo Christo si sono fatti avanti. Qualche contatto c’è già con il pittore e scultore Michelangelo Pistoletto. A Sulzano sono arrivate le prime foto di Wolfgang Voltz che ha curato il monumentale libro ricordo dell’evento che sarà presentato qui a settembre presente pure Christo.

L’installazione rifiutata da Rio de la Plata e Tokyo sul lago continua a rivivere. Chi non ha potuto fotografare l’opera di Christo adesso riprende col telefonino i cartelli che la ricordano. Il tessuto arancione usato per ricoprire la passerella è stato riutilizzato dai pescatori del posto per raccogliere le reti. Lungo la riva a Monte Isola le reti sono arancioni. In rete ci sono oltre 3 milioni di foto dell’evento. Si calcola che 250 milioni di persone nel mondo abbiano saputo dell’installazione. E una parte si è riversata ancora qui. Antonella Pastore dell’hotel Rivalago di Sulzano era abituata a una stagione di 6 mesi. Quest’anno sta aperta 11 mesi. E fino ad ottobre non c’è un posto libero: «Non solo ci sono più turisti. È cambiata la tipologia. Vengono da oltre oceano. Americani, canadesi, giapponesi… Si fermano 3 giorni, anche in mezzo alla settimana e non solo nel week end. Chi non ha visto il Floating Piers viene a vedere dov’era. Funziona il passa parola…».

Il sindaco di Sulzano Paola Pezzotti che un anno fa ha vinto la scommessa con i suoi concittadini assicura che Christo ha fatto svoltare tutta la zona: «Non c’è comune che non abbia beneficiato l’anno scorso e che non benefici pure quest’anno». Tra poche settimane nascerà VisitLake un nuovo polo di attrazione turistica per tutti e 16 i comuni che si affacciano sul lago d’Iseo. Il sindaco di Iseo Riccardo Venchiarutti guarda avanti: «L’anno scorso c’era l’evento. La scommessa era come cogliere l’eredità lasciata dai Floating Piers». Il colosso mondiale degli alloggi privati on line Airbnb lo ha già capito. La presenza di stranieri nelle strutture del lago d’Iseo è cresciuta del 78% con quasi 15 mila presenza in testa gli americani. Martina Albani, regional market manager per il Nord Italia della piattaforma conferma: «Il trend di crescita sul lago è superiore a qualsiasi altra parte d’Italia». Tanto che a luglio il prossimo meeting annuale mondiale dei manager della comunicazione di Airbnb si terrà a Monte Isola. L’anno scorso era stato a San Francisco in California.

fonte: LASTAMPA.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?