Reporter picchiati a Ostia, fermato Roberto Spada

È stato fermato con l’accusa di lesioni gravissime e con la contestazione dell’aggravante mafiosa, Roberto Spada. Alcune delle persone che hanno assistito al fermo, hanno insultato i rappresentanti delle forze dell’ordine. L’uomo che due giorni fa ha picchiato brutalmente Daniele Piervincenzi, l’inviato del programma Rai, «Nemo-Nessuno Escluso» è stato raggiunto poco fa dai carabinieri della Compagnia di Ostia, coordinati dal procuratore aggiunto della Dda di Roma Michele Prestipino e dal pm Giovanni Musarò, che lo hanno fermato.

L’aggressione alla troupe di «Nemo» da parte di un membro della famiglia Spada
Due giorni fa, il giornalista era andato a trovare Spada, che è fratello del più noto Carmine, boss della malavita locale condannato a 10 anni per estorsione col metodo mafioso, davanti alla palestra di proprietà della famiglia, per chiedergli del suo endorsement per Luca Marsella, candidato di CasaPound con il quale era anche ritratto in una foto amichevole. Indispettito, Roberto Spada ha colpito al volto con una testata Piervincenzi procurandogli la frattura del setto nasale. Non contento, ha rincorso il giornalista con una sbarra di ferro e ha continuando a colpirlo sfogando la sua ira anche sull’operatore Edoardo Anselmi, che insieme a Piervincenzi stava cercando di completare il servizio giornalistico. Mentre Anselmi non ha riportato fortunatamente grossi danni, è andata molto peggio a Piervincenzi che a seguito dell’aggressione è stato prima controllato all’ospedale Sant’Eugenio e infine operato d’urgenza ieri mattina presso una clinica privata dalla quale è uscito con una prognosi di trenta giorni. «Mi ha picchiato perché facevo domande. Spada dovrebbe chiedere perdono a Ostia», ha dichiarato ieri l’inviato Rai.

Raggi: «Sabato manifestazione senza bandiere politiche»
«Abbiamo lanciato con forza una manifestazione a Ostia sabato pomeriggio, sarà senza bandiere politiche, aperta a tutti. Dobbiamo lanciare un messaggio forte della città contro le mafie e la criminalità. Chiunque voglia partecipare è assolutamente il benvenuto, il segnale deve essere univoco e compatto» spiega la sindaca di Roma Virginia Raggi, a margine dell’assemblea dell’Acer all’Auditorium Parco della Musica.

Gabrielli: «Servono ancora misure significative»
L’aggressione avvenuta a Ostia contro un giornalista e un film maker della Rai «è un fatto di una gravità eccezionale che dimostra che quel territorio ha bisogno ancora di essere oggetto di attenzioni, di misure significative che abbiamo preso e continueremo a prendere con particolare incisività». Lo ha detto il capo della Polizia Franco Gabrielli a margine dell’evento organizzato a Milano per i 75 anni di Snam. Quanto all’episodio specifico, ha aggiunto Gabrielli, «la magistratura sta valutando, la forza di polizia che sta procedendo sono i carabinieri e quindi nelle prossime ore capiremo quali sono le decisioni che l’autorità giudiziaria, a cui competono i provvedimenti, intenderà assumere» ha detto Gabrielli.

La famiglia Spada e i cugini Casamonica
Gli Spada e i Casamonica fanno parte della stessa famiglia di Sinti. Nel tempo le due famiglie si sono spartite due delle zone più redditizie della Capitale: gli Spada gestiscono il racket delle estorsioni e lo spaccio di droga nel litorale romano di Ostia, i Casamonica invece occupano il quadrante sud-est della Capitale, quello che va dalla Tuscolana ai Castelli Romani e gestiscono il giro di droga, il riciclaggio di denaro, la prostituzione, e anche l’usura.

Il furto sospetto
Oggi nel primo pomeriggio una troupe di Sky tg24 è stata derubata a Ostia dell’attrezzatura custodita in un’auto. I giornalisti si trovavano in piazza dei Ravennati per svolgere servizi dopo l’aggressione di ieri da parte di Roberto Spada. Il furto è avvenuto durante un cambio turno. Dall’auto, previa spaccatura di un vetro, sono spariti uno zaino e tutta l’attrezzatura necessaria per svolgere i servizi giornalistici.

fonte: LASTAMPA.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2017 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?