VIOLENZA SESSUALE SULLA FIGLIA, A GIUDIZIO IL CARABINIERE CHE UCCISE CARLO GIULIANI

Mario Placanica è accusato dall’ex convivente di aver abusato nel 2007 della loro figlioletta al tempo undicenne.


L’ex carabiniere che uccise Carlo Giuliani con un colpo di pistola durante il G8 di Genova del 2001 è stato rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale sulla figlia, avuta da una precedente relazione sentimentale con la sua ex convivente. Tiziana Macri, giudice per le indagini preliminari di Catanzaro, ha accolto le richiese della Procura e ha emesso tale decisione. Il 16 novembre si aprireà il dibattimento, davanti al tribunale collegiale. La madre della minore è assistita dall’avvocato Teresa Lavecchia e si è costituita parte civile. La donna sarà presente in aula.

Mario Placanica è accusato di violenza sessuale sulla figlia undicenne: l’ex agente è stato oggetto delle denunce dell’ex compagna, che l’ha accusato di abusi sessuali ai danni della figlia di 11 anni. Le presunte violenze si sarebbero verificate nel 2007. La denuncia nei confronti di Placanica è stata effettuata dalla mamma della piccola nel 2008, anno in cui sono partite le indagini. Le violenze sarebbero durate un anno, fino ad agosto 2007. Placanica, oggi in congedo, fu indagato per l’uccisione di Carlo Giuliani, durante gli scontri scoppiati nel G8, che ebbe luogo nel luglio del 2001. L’ex carabiniere fu prosciolto per legittima difesa e uso legittimo delle armi.

da fanpage.it

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?