GRECIA, UCCISI DUE MILITANTI DI ALBA DORATA A COLPI DI MITRA

manifestazione alba dorataColpi di mitraglietta davanti ad una sezione di Laïkós Sýndesmos Chrysí Avgí, il partito di estrema destra: nella sparatoria morti due ragazzi di 20 e 23 anni. Un terzo uomo ferito gravemente. I tre si trovavano all’ingresso della sede di Alba Dorata nel quartiere Iraklio quando due persone in moto si sono avvicinate e hanno aperto il fuoco dileguandosi poi nella notte ateniese.

Ad Atene  due uomini, sono rimasti uccisi e un terzo ferito in un attacco avvenuto fuori da un ufficio di  Lega Popolare – Aurora Dorata (Laïkós Sýndesmos Chrysí Av), formazione politica neofascista conosciuta come Alba Dorata. La polizia greca afferma che le vittime, di 20 e 23 anni, sono state raggiunte dai colpi di  un’ arma da fuoco automatica, probabilmente una mitraglietta Vz.61 Skorpion, sparati da due uomini che si trovavano su una motocicletta nel quartiere di Iraklio.
Entrambi – si chiamavano Manolis Kapellonis e Yorgos Fundulis – sono stati raggiunti da proiettili al petto e al capo, a riprova della professionalità del killer che poi è saltato sulla moto e si è dileguato a gran velocità con il complice. Ma, secondo alcuni testimoni, i colpi alla testa sarebbero stati sparati dal sicario a bruciapelo quando i due giovani erano già caduti a terra. Sul posto gli inquirenti hanno raccolto diversi bossoli calibro 9 che ora  verranno sottoposti a perizia balistica per cercare di individuare l’arma che li ha esplosi e capire se sia stata utilizzata in altri attentati compiuti in passato.

“Un uomo è sceso da una moto indossando un casco e ha sparato”  ha dichiarato ad Associated Press il parlamentare di Alba Dorata Georgios Germenis aggiungendo che l’aggressione è stata ripresa da una telecamera di sicurezza della sezione. Un terzo uomo di 29 anni è stato trasportato in ospedale con gravi ferite da arma da fuoco. La polizia ha dichiarato che non sono stati effettuati arresti e che la squadra antiterrorismo si occupa delle indagini. Non ci sono state rivendicazioni di responsabilità. Nei pressi del luogo dell’agguato, alcuni testimoni hanno detto di aver notato un’auto con a bordo alcune persone che potevano essere un “gruppo di sostegno” pronto ad intervenire per dare man forte ai killer qualora qualcosa fosse andata storta. Dopo la sparatoria, anche quella vettura è sparita mentre una motocicletta simile a quella usata per l’agguato è stata ritrovata abbandonata stasera nei pressi dell’aeroporto ateniese.

“Stiamo esaminando ogni possibilità, ma le indicazioni dicono che si tratta di un attacco terroristico” ha dichiarato un poliziotto a condizione di anonimato perchè non autorizzato a parlare pubblicamente. Anche un comunicato del partito Alba Dorata ha attribuito la responsabilità della sparatoria a terroristi. “I criminali volevano giustiziare qualcuno fuori dagli uffici del partito” si legge in una dichiarazione pubblicata sul sito del partito. “Prima di ripartire, i terroristi hanno sparato di nuovo verso i giovani sul terreno. Hanno letteralmente svuotato le armi su di loro”.  Il ministro dell’Ordine pubblico  Nikos Dendias ha espresso “sofferenza” per l’uccisione dei due uomini. “Non permetteremo che il Paese diventi terreno per regolamento di conti, per qualsiasi ragione” ha dichiarato. Gli inquirenti ora temono che si scatenino ‘rappresaglie’ dei militanti neonazi contro esponenti dell’estrema sinistra, in una escalation di violenze per vendetta

fonte: GRR.it

 

 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?