Coral Glynn – Peter Cameron

È la primavera del 1950. Una grande villa immersa nel verde della campagna inglese attende Coral Glynn.

Giovane donna sola al mondo, infermiera a domicilio per professione, Coral approda a Villa Hart, col suo bagaglio già carico di dolore, per assistere  un’anziana donna colpita da un male incurabile.

È una creatura fragile è tormentata, Coral, una donna che inciampa negli eventi senza mai scegliere con consapevolezza. Confusa ed instabile, finisce sempre per prendere la strada sbagliata. E fa quasi rabbia, nella sua ostinazione a tacere le cose, a subire gli eventi.

A calmarci, magicamente, lo stile di Peter Cameron, che ci culla con la sua prosa dolce e delicata, che ci trasporta come in un sogno nel verde del Leicestershire.
E poi la svolta. A sorpresa, questa donna irrisolta, assolutamente inadatta ad affrontare la vita, inizia a scegliere con coraggio, a crescere, a liberarsi dalla trappola delle cose non dette.

E come in un effetto domino, la sua vita e quella degli altri prenderanno forma.

Francesca Nanni

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2019 virgoletteblog.it ideato e realizzato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?