fbpx

Germania, polizia interrompe il corteo dell’estrema destra. Due feriti, diversi arresti

Due persone sono rimaste ferite e diverse altre sono state arrestata a Colonia, negli scontri fra la polizia e i dimostranti del movimento anti-islam Pegida. Uno dei due feriti sarebbe un giornalista. I manifestanti hanno lanciato bottiglie e petardi contro gli agenti in tenuta antisommossa, che hanno quindi invitato il corteo a tornare nella piazza della stazione da cui era partito. Quando i lanci di oggetti non sono terminati, la polizia ha usato cannoni ad acqua.

Il numero denunce per le presunte aggressioni a Capodanno sale a 379

Il numero delle denunce delle donne per le presunte aggressioni  nella notte di Capodanno a Colonia è cresciuto drasticamente a 379. Nel 40% dei casi gli investigatori indagano per aggressioni di natura sessuale. Lo ha reso noto a polizia della città renana. I sospetti sono rivolti nella maggior parte dei casi verso persone di origine nordafricana.

Manifestazione di Pegida sospesa dopo le tensioni

Gli organizzatori nel pomeriggio avevano comunicato ai dimostranti ancora raccolti nella piazza sul lato nord della stazione centrale di Colonia che la polizia aveva ufficialmente sospeso la manifestazione di Pegida. L’annuncio era stato accolto da una bordata di fischi. Gli organizzatori hanno chiesto ai  dimostranti di sciogliersi pacificamente. Nel frattempo sempre a Colonia, in un’altra area della città, era in corso il corteo degli anti-razzisti.  Il corteo di Pegida – gruppo tedesco islamofobo – in precedenza era stato interrotto dalla polizia per evitare escalation di violenze dopo un lancio di petardi contro le forze dell’ordine. La polizia ha riportato i manifestanti di Pegida verso la piazza sul lato nord della stazione centrale da dove il corteo era partito. Un mezzo blindato con un idrante ha coadiuvato il lavoro delle forze dell’ordine, mentre dal corteo venivano lanciati ancora petardi. La manifestazione era stato in un primo momento bloccata e la polizia aveva cercato di allentare la tensione chiedendo ai manifestanti di proseguire pacificamente. Un appello caduto nel vuoto. La manifestazione di protesta contro le aggressioni della notte di Capodanno a Colonia era iniziata con una serie di discorsi sulla Breslauer Platz. Discorsi infuocati, che hanno acceso gli animi dei dimostranti. Tra i manifestanti è apparsa subito evidente la presenza degli hooligans, che poi si sono impossessati della testa del corteo.

In piazza anche ‘Colonia contro le destre’

Sul lato nordo della Breslauer Platz di Colonia invece si sono radunati i dimostranti del gruppo ‘Colonia contro le destre’, dietro il quale sono presenti diversi gruppi anti-razzisti, della sinistra e dei sindacati. Transenne e poliziotti separano le due aree della piazza. I manifestanti della lega contro le destre hanno gridato slogan contro Pegida, guardati a vista dalla polizia, presente a Colonia con 1700 agenti locali e centinaia di agenti della polizia federale.

Merkel: fatti disgustosi, ora leggi più dure

In precedenza, la cancelliera Merkel era tornata sui fatti di Colonia, affermando: “Sono avvenuti fatti disgustosi, ora leggi più dure”. Merkel aveva aggiunto: “I profughi condannati saranno espulsi”

fonte: rainews.it

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?