Eurostat, in Italia ci sono 7 milioni di poveri, il doppio della Germania e tre volte la Francia

Nel 2015 in Europa il tasso di povertà è sceso a 8,2% sul totale dei cittadini europei, dal 9% del 2014. In totale, sono 41,092 milioni i poveri in Europa. L’Italia, invece, è passata dall’11,6% all’11,5%, ovvero un totale di 6,982 milioni di persone che vivono in conclamate condizioni di povertà. Per Eurostat, si tratta di persone che non possono affrontare una spesa inaspettata, permettersi un pasto a base di carne ogni due giorni, mantenere una casa. Il numero è molto più basso in Germania (3,974 milioni), dove il tasso è appena del 5%, e anche in Francia (2,824 milioni), con un tasso del 4,5%, entrambi Paesi più popolosi dell’Italia. In generale sono poveri soprattutto i genitori ‘single’ (17,3% del totale Ue) e gli adulti senza compagno (11%).

Ue-19: inflazione al palo, zero a marzo, Italia -0,2% 

Inflazione al palo nella zona euro e nella Ue-28 a marzo. L’indice che registra l’andamento dei prezzi al consumo, rileva Eurostat, è  risalito a 0,0% dal -0,2% di febbraio. L’Italia invece resta in deflazione a marzo, con un tasso invariato da febbraio (-0,2%). Altri 14 Paesi hanno un tasso negativo, tra cui Romania (-2,4%), Cipro (-2,2), Bulgaria (-1,9%). I più alti in Belgio (1,6%), Svezia (1,2%),  Malta (1%). Il rialzo è dovuto a bar e ristoranti (+0,12 punti), vacanze (+0,09) e affitti (+0,07).

fonte: RaiNews.it

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?