fbpx

Mattarella, tutelare nostro patrimonio dovere nei confronti del mondo

“La mostra di Mitoraj è una straordinaria combinazione tra antichità e modernità. La cultura non ha tempo nè confini. E’ motivo di rammarico che Mitoraj sia morto prima di vedere realizzato il suo sogno. La mostra consente di valorizzare uno straordinario sito come Pompei”.

Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della visita agli Scavi di Pompei. “Il nostro Paese ha il più grande patrimonio artistico del mondo ed è nostro dovere salvaguardarlo. E poi gli investimenti in cultura, provocano ricaduta in termini di crescita per il Paese. E questo in Campania come, nel Sud, è fondamentale. Ogni euro speso in cultura è ben speso”, ha aggiunto il capo dello Stato. Il presidente della Repubblica dopo la visita agli scavi di Pompei si è recato in visita al Santuario dove ha incontrato il vescovo Tommaso Caputo.

Franceschini: con collaborazione fra istituzioni quadro cambia

E’ una giornata importante per Pompei, che è un luogo in cui la collaborazione tra le Istituzioni ci ha consentito di mostrare che lavorando assieme il quadro cambia. Ci sono 43 cantieri completati e 27 in corso. L’anno scorso ci sono stati 3 milioni di visitatori.

La visita del presidente Mattarella avviene per l’inaugurazione della mostra di Mitoraj, artista che ha scelto di vivere nel nostro Paese”. Così il ministro per i Beni e le attività culturali, Dario Franceschini, in occasione della visita del capo dello Stato agli Scavi di Pompei per l’inaugurazione della mostra di Mitoraj. “I miei predecessori hanno dovuto sempre giustificare i tagli per la cultura. Noi abbiamo riportato il finanziamento sopra i 2 miliardi”, ha aggiunto Franceschini.

fonte: rainews.it

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?