fbpx

Per Isabel. Un mandala – Antonio Tabucchi

La voce che ci racconta questa storia è quella di un uomo che viene da molto lontano per cercare Isabel, per ricostruirne la storia.

Difficile credere quanto esattamente sia lontano il suo mondo, anche quando ce lo suggerisce e noi scegliamo di non credergli.

Così lo seguiamo nelle sue ricerche e teniamo il fiato sospeso fino all’indizio successivo. Saltiamo con lui da un capo all’altro di Lisbona senza chiederci il perché.

Finché il viaggio sembra allargare il suo raggio, a portarci in giro per il mondo. E una strana sensazione ci coglie: improvvisamente le nostre poche certezze vacillano.

Il viaggio in realtà si sta stringendo in cerchi concentrici, sta diventando un viaggio dentro se stessi.

Assomiglia ad un mandala, che la sabbia disegna per poi spazzare via, una volta che il viaggio metafisico è terminato.

Quando trovando Isabel, quell’uomo fa pace col suo passato.

 

Francesca Nanni

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?