Sanremo 1958 / Domenico Modugno ovvero quando la musica italiana cambiò

Ben tornati a l’ascolto di una nuova puntata della rubrica di storia della musica, La Musica del Venerdì.

Nel 1958 la musica italiana stava subendo una profonda trasformazione, grazie agli influssi provenienti da oltre oceano e al contemporaneo affermarsi di giovani talentuosi, non strettamente legati alla tradizione.

L’ottava edizione del Festival di Sanremo, per questi motivi, venne presentata come innovativa, anche se a ben vedere, la novità più evidente fu rappresentata dall’ingresso dell’ATA (Azienda Turistico Alberghiera) nell’organizzazione del festival, al posto della Rai. Mentre, l’impianto della gara e la maggior parte delle canzoni ammesse, non suggerivano elementi di rottura rispetto al recente passato. Basti pensare al ritorno dopo cinque anni di Nilla Pizzi o a nomi come Claudio Villa, il Duo Fasano e Aurelio Fierro, cantante avellinese, famoso all’estero e favorito per la vittoria finale. Di nuovo veramente c’era l’ammissione del cantante esordiente Domenico Modugno, che era anche coautore della sua canzone, scritta con l’amico Franco Migliacci, dal titolo “Nel blu dipinto di blu”.

Modugno vinse quel festival traghettando la musica italiana in una nuova epoca e vendendo circa 22 milioni di copie, in tutto il mondo.

Una curiosità: la serata venne presentata dal giovane attore Gianni Agus e dalla presentatrice Rai, Fulvia Colombo.

Agus per i più giovani, che non lo conoscono, fu anche il gerarca fascista nel film di Luciano Salce “Il Federale” del 1961 e il cattivissimo capufficio di Giandomenico Fracchia (Paolo Villaggio) nel 1975.

Se volete vedere il vincitore, con Nilla Pizzi e il diciottenne Jonny Dorelli..

infine se volete vedere Modugno con Franco Migliacci..

 

Signore e Signori

A questo punto non mi rimane che farvelo ascoltare, anche se so che non sarà per la prima volta

Il grande Domenico Modugno in “Nel blu dipinto di blu”

Buon ascolto e come sempre buon Venerdì

 

Fabrizio Savelli

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2019 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?