Elezioni Olanda, exit poll: vince Rutte. Si sgonfia l’incubo populista anti-Ue di Wilders, bene i Verdi

Chiuse alle 21 le urne in Olanda, dove i cittadini erano chiamati a votare per il rinnovare il Parlamento. I liberali di destra Mark Rutte sembrano avviati a vincere largamente le elezioni in Olanda secondo i primi exit poll, sgonfiando l’incubo di un’ascesa dei populisti islamofobi e anti-Ue di Geert Wilders, fino a qualche settimana fa in testa ai sondaggi. L’affluenza record è stata, secondo il secondo exit poll, dell’82%. Cinque anni fa, alle ultime elezioni politiche, l’affluenza era stata del 74,6%.

Rutte e VVD primo partito con 31 seggi  

Gli exit poll danno in testa il Partito Popolare per la Libertà e la Democrazia (VVD) del premier Mark Rutte con 31 seggi su un totale di 150, 10 meno di 5 anni fa, ma comunque la prima formazione politica. Il premier si riconferma candidato al terzo mandato, ma ha davanti mesi di trattative per formare una coalizione di governo.

19 seggi a PVV, CDA e D66  

Sembra sventata l’ascesa dei populisti di estrema destra: il PVV di Geert Wilders si contende il secondo posto in un testa a testa con i cristiano-democratici di CDA e i liberali di sinistra di D66, tutti con 19 seggi. Per Wilders quattro in più della precedente consultazione, ma ben al di sotto dei sondaggi pre-elettorali che gli avevano attribuito fino a 30 seggi. Il leader populista appare soddisfatto del risultato. Al suo rivale Wilders dice: «Rutte non si è ancora sbarazzato di me».

Bene i Verdi, male i laburisti  

C’è anche un balzo da record per i verdi del GroenLinks ed il crollo dei laburisti della Pvda. Il movimento guidato da Jesse Klaver otterrebbe infatti 16 seggi, mentre ne aveva avuti quattro nelle elezioni del 2012, mentre il Pvda scenderebbe ad appena 9 (-29 seggi rispetto al 2012), ampiamente superato dai socialisti radicali (14).

“L’Olanda ci ha dato fiducia”

Gli elettori «ci hanno dato ancora fiducia». Lo dicono i responsabili della campagna elettorale del premier olandese Rutte. «L’Olanda rimane liberale e pro-europea. Roccaforte!». Questo è il messaggio inviato su twitter dal capogruppo dell’Alleanza dei democratici e liberali per l’Europa, Guy Verhofstadt, dopo i primi exti poll sulle elezioni politiche olandesi. «Grande! Il Vvd di gran lunga primo, D66 guadagnano molto. I partiti pro-europei in crescita», ha scritto Verhofstadt. Il partito liberal-conservatore del Vvd del primo ministro Mark Rutte e i liberali di sinistra dei D66 sono entrambi membri del gruppo Alde all’Europarlamento.

fonte: LASTAMPA.it

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?