Il settimo sigillo // Ingmar Bergman

Merito indiscusso delle edizioni Iperborea è quello di aver portato nel panorama culturale italiano testi nordeuropei, che altrimenti sarebbero rimasti nascosti al pubblico nostrano. Tra questi, figura il manoscritto originale in lingua svedese della sceneggiatura del noto film Il settimo sigillo, capolavoro cinematografico del maestro Ingmar Bergman, che vinse il Festival di Cannes nel 1957.

Il testo permette di fruire (forse ancora più del film) l’atmosfera esistenzialista che attraversa la storia e la tensione metafisica che ha travagliato la vita del regista. Il lettore rimane sbalordito dal vedere come una sceneggiatura di un film che ha fatto epoca possa essere anche un’ottima lettura, caratteristica inconfondibile dei capolavori.
A questa tensione filosofica contemporanea (l’esistenzialismo era attualissimo negli anni ’50), corrisponde una precisione storiografica meticolosa nel descrivere gli ambienti del Medio Evo europeo.

Il genio di Bergman riesce sempre a trasportare i propri spettatori/lettori in “un altro genere di realtà, diversa da quella che si vede”.

Gabriele Germani

  • 6
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

© 2012-2018 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?