Nuovi scontri al confine con la Striscia di Gaza. Fonti mediche: più di 700 manifestanti feriti

Torna a salire la tensione al confine con la Striscia di Gaza. Secondo fonti mediche sarebbero oltre 700 i manifestanti palestinesi feriti o intossicati dai gas lacrimogeni durante gli scontri con l’esercito israeliano in corso alla barriera di protezione tra Gaza e lo Stato ebraico. A confermarlo è Ashraf al-Qidra, portavoce del ministero della Sanità di Gaza, secondo quanto riferisce l’agenzia Maan, che conferma tra questi sia «personale medico (16) sia giornalisti» senza dare ulteriori dettagli. Il ministero della Salute di Gaza parla di almeno 363 manifestanti feriti a colpi di arma da fuoco nella striscia di Gaza, in seguito ai nuovi scontri in corso al confine tra il territorio costiero e Israele. Le forze armate israeliane sono intervenute contro la folla usando proiettili veri e gas lacrimogeni.

Scontri in almeno 5 località
L’esercito israeliano ha fatto sapere che sono in corso scontri con i manifestanti palestinesi in almeno cinque diverse località della striscia di Gaza. Questa mattina, migliaia di manifestanti si sono radunati in luoghi diversi lungo la barriera di sicurezza tra Gaza e Israele, mentre l’esercito di Tel Aviv ha schierato di nuovo cecchini e carri armati per far fronte alla cosiddetta «Marcia del ritorno». La scorsa settimana, quasi 20.000 palestinesi hanno manifestato lungo il confine tra Gaza e Israele, mentre la settimana precedente c’erano circa 30.000 manifestanti lungo la barriera di sicurezza che divide i due territori.

La tensione
La tensione è aumentata nel territorio costiero a causa delle nuove manifestazioni cominciate il 30 marzo e che hanno scatenato la reazione sanguinosa dell’esercito israeliano, che ha ucciso almeno 33 palestinesi nelle ultime 2 settimane.

La denuncia di Israele
L’esercito israeliano (Idf) accusa i manifestanti palestinesi di ripetuti tentativi di danneggiare la barriera di confine con la Striscia di Gaza, con lanci di bottiglie molotov e un ordigno esplosivo, in modo da entrare in territorio israeliano. In una nuova giornata di tensione al confine, con decine di palestinesi feriti dagli spari dei soldati israeliani, l’Idf ha diffuso due foto sulla situazione a Gaza. Nella prima appare quello che viene descritto come un palestinese che tenta di piazzare un ordigno a ridosso del confine, mentre si trova vicino a due giornalisti e a un uomo con una stampella. L’ordigno sarebbe esploso dalla parte di Gaza, ferendo diversi palestinesi. Nella seconda si vede un tentativo di colpire con una bottiglia molotov i soldati israeliani, con l’aiuto di un aquilone. Secondo l’Idf, alle manifestazioni di oggi hanno partecipato circa 100mila palestinesi.

fonte: LASTAMPA.it

  • 1
  • 1
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

© 2012-2018 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?