Rilasciati street artist italiani arrestati a Betlemme

Jorit Agoch e l’altro street artist italiano fermati ieri dalla polizia israeliana a Betlemme sono stati rimessi in libertà. Ad annunciarlo il vice sindaco del Comune di Quarto , in provincia di Napoli, dove Jorit risiede con la famiglia, Giuseppe Martusciello. Poco dopo la conferma della Farnesina. Da quanto si apprende, il rilascio dei due giovani e di un terzo un palestinese è stato subordinato dalle autorità israeliane a un provvedimento di espulsione dal Paese.

Lo street artist di origini olandesi, era stato fermato ieri con l’accusa di aver «danneggiato e imbrattato la Barriera di difesa nella zona di Betlemme», i muro che separa Israele dalla Cisgiordani, con l’immagine, alta quattro metri, di Ahed Tamimi, la ragazzina diventata il simbolo della resistenza palestinese all’occupazione israeliana, scarcerata oggi dopo circa 8 mesi di detenzione, accusata di aver schiaffeggiato un soldato delle forze di difesa israeliane. Sui social aveva lanciato un appello il padre del ragazzo, Luigi Cerullo che chiede aiuto per riabbracciare il figlio. «Arrestato come un criminale. Non posso credere, sto sognando o sto impazzendo. Voglio riabbracciare mio figlio, che ha un cuore d’oro. Aiutatemi vi prego!».

«Ho sentito Jorit contento e ha fatto anche una battuta. È provato dall’esperienza, ma non ha perso il buonumore che lo contraddistingue sempre», ha detto mamma Jeannina.

fonte: LASTAMPA.it

Condividi:
  • 1
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2019 virgoletteblog.it ideato da Filippo Piccini sito web realizzato da Riccardo Spadaro

Log in with your credentials

Forgot your details?