Ponte Morandi, a un mese dalla tragedia Genova si ferma per l’omaggio alle 43 vittime

È passato un mese dal crollo di ponte Morandi, il viadotto dell’autostrada A10 che scavalcava il torrente Polcevera, nel ponente del capoluogo ligure, caduto alle 11.36 del 14 agosto 2018 : 43 persone sono morte nel disastro, oltre 500 sono rimaste senza casa.

La giornata di commemorazione
Per ricordare quella giornata terribile non solo per Genova, ma anche per tutta l’Italia, come ha ricordato il presidente Mattarella , oggi, a partire dalle 11, in via Renata Bianchi è stata organizzata una commemorazione, cui partecipano fra gli altri il governatore della Liguria, Giovanni Toti, il sindaco Bucci, il prefetto Fiamma Spena e il vescovo Anselmi. Più tardi, alle 17.30, in piazza De Ferrari, un altro momento di ricordo con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, gli stessi Toti, Bucci e Spena insieme con alcuni sfollati della “zona rossa”, oltre a sindacati e autorità civili e militari e cittadine; alle 19, infine, messa nella cattedrale di San Lorenzo.

Il minuto di silenzio a palazzo di Giustizia
Magistrati, avvocati e cancellieri si sono fermati nell’atrio di palazzo di giustizia per ricordare le 43 vittime del crollo.

Il silenzio tra gli sfollati
Poco prima delle 11.30, gli sfollati di via Porro, con le loro maglie “Quelli del Ponte Morandi”, si sono presi per mano dopo avere posato mazzi di rose bianche per le vittime, sul confine della “zona rossa”, sotto al cartello “14 Agosto 18, una comunità che vuole rinascere”. Dopo il minuto di silenzio alle 11.36, gli sfollati hanno fatto suonare 43 volte una campana tibetana in memoria delle vittime del crollo; poi, lunghissimi applausi per i volontari, soprattutto per i vigili del Fuoco e la Protezione Civile, ma anche per i rappresentanti delle istituzioni presenti (Scajola, Gambino, Piciocchi).

L’inchiesta della Procura
A un mese dal crollo del Morandi, l’indagine registra 2 aggiornamenti fondamentali: da una parte, si scopre che sul ponte Morandi sono trascorsi quasi 25 anni senza che di fatto fossero compiute manutenzioni straordinarie; contemporaneamente, la Procura ha studiato le norme che consentirebbero di chiedere il commissariamento di Autostrade.

La storia: Gianluca, dal dramma alla gioia
Nella notte, a poche ore dalla commemorazione, all’ospedale Evangelico di Voltri, è nato il piccolo Pietro, figlio di Gianluca Ardini, 29 anni, sopravvissuto al crollo del ponte Morandi.

fonte: LASTAMPA.it

Condividi:
  • 1
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2019 virgoletteblog.it ideato e realizzato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?