19 marzo 1945: il decreto Nerone di Hitler

Il 19 marzo 1945 Adolf Hitler emana il Befehl betreffend Zerstörungsmaßnahmen im Reichsgebiet, “Decreto sulle demolizioni nel territorio del Reich”, ordinando così la distruzione di tutte le infrastrutture potenzialmente utili alle forze alleate avanzanti. Successivamente il nome di tale provvedimento sarebbe stato associato a quello di Nerone per l’evidente parallelo storico con l’incendio di Roma disposto dallo stesso imperatore.

Il decreto, tuttavia, si rivela inutile dal momento che il ministro degli armamenti e della produzione bellica Albert Speer, cui sarebbe spettato il compito di rendere operative dette misure, si oppone strenuamente ad esse convincendo generali e Gauleiter a disattendere l’ordine.

Pochi giorni prima della fine del conflitto lo stesso Speer avrebbe confessato al Führer il suo deliberato sabotaggio del decreto non subendo, peraltro, punizioni di sorta: l’ormai prossima distruzione del delirio nazista hanno ormai annientato Hitler che di lì a breve si suiciderà ingerendo una capsula di cianuro e sparandosi un colpo di pistola alla testa.

Andrea Fermi

Condividi:
  • 12
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2019 virgoletteblog.it ideato e realizzato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?