Il giorno di Putin a Roma. Focus su Libia con Conte, il leader russo: “La Nato l’ha distrutta, ora trovi soluzione”

E’ il giorno di Vladimir Putin nella Capitale. Il presidente russo è in Italia per incontrare le istituzioni ai massimi livelli. Da papa Francesco, al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al premier Giuseppe Conte. Cena con Salvini e Di Maio e infine un incontro privato con Silvio Berlusconi.

ITALIA-RUSSIA, CONTE: LAVORIAMO PER SUPERARE LE SANZIONI
“Il mio governo ha sempre avuto una posizione molto lineare da quando si è insediato e continuerà ad averla. Noi non riteniamo che le sanzioni siano un fine. Noi riteniamo che questo regime sia transitorio”. Lo dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa con il presidente russo Vladimir Putin, a proposito delle sanzioni europee verso la Russia. “Noi lavoreremo perchè maturino le circostanze” per superare le sanzioni e per raggiungere “un proficuo dialogo tra Unione europea e Russia”.

CONTE: ECCELLENTE STATO DELLE NOSTRE RELAZIONI
“E’ stato un incontro molto cordiale, molto positivo”, dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa con il presidente russo Vladimir Putin. “Abbiamo confermato l’eccellente stato delle nostre relazioni bilaterali, nonostante il permanere delle condizioni che hanno condotto al deterioramento delle relazioni tra Russia e Ue. E quindi alle sanzioni europee”, dice il premier Conte in conferenza stampa con il presidente russo Vladimir Putin.

CONTE: MOSCA ATTORE INELUDIBILE PER SOLUZIONI IN CRISI REGIONALI
L’incontro di oggi “è stato anche occasione per un confronto sui dossier internazionali più importanti. Mosca è un attore ineludibile per individuare soluzioni alle principali crisi regionali. Contiamo dunque su un atteggiamento costruttivo di Mosca in tutti i contesti internazionali“, dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa con il presidente russo Vladimir Putin.

CONTE: IN LIBIA CRISI UMANITARIA ALLE PORTE, AL SERRAJ SIA RESPONSABILE
“Le opzioni militari generano violenza, instabilità e preludono a crisi umanitarie di difficile gestione”, dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa con Vladimir Putin, a proposito della Libia. “La crisi umanitaria è alle porte e già i numeri delle vittime, dei morti e degli sfollati sono molto rilevanti. Io continuerò – dice Conte – a premere costantemente e con la massima determinazione presso la comunità internazionale perchè possa recuperare l’unita’ e la determinazione di imporre agli attori libici il cessate il fuoco e la prospettiva di una soluzione politica. Io invito Al Serraj ad assumersi la responsabilità perchè crisi umanitaria e situazioni difficili non esplodano in tutta la loro ampiezza”.

“Abbiamo condiviso con Putin la preoccupazione sul fatto che un equilibrio instabile” in Libia, aggiunge Conte, “possa innescare un’ulteriore escalation. Abbiamo convenuto sull’esigenza di continuare a sostenere il ruolo delle Nazioni Unite per cercare di ottenere il rapido cessate il fuoco e il ritorno al processo negoziale”.

PUTIN: NATO HA DISTRUTTO STATO, ORA TROVI SOLUZIONE
“Da che cosa tutto è cominciato? Chi ha distrutto la Libia? E’ stata la Nato che ha bombardato la Libia. Poi abbiamo visto il caos e la lotta di vari raggruppamenti para militari”. Lo dice il presidente russo Vladimir Putin nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi. “Il ruolo regolatore decisivo non deve portarlo la Russia, dobbiamo chiederlo a chi l’ha fatto. Noi non siamo in disparte ma non vogliamo entrare per primi”, sottolinea.

Ora la priorità è “stabilizzare la situazione in Libia che rimane pericolosa- dice ancora Putin-. Bisogna ristabilire il cessate il fuoco e il processo politico per superare la scissione Paese”.

In Libia “appoggiamo i rapporti sia con Serraj che con Haftar”, dice ancora Putin.

PUTIN: SERVE ACCORDO USA-CINA O RISCHI SU ECONOMIA
Sul commercio “noi vogliamo un accordo che sia accettabile tra Cina e Usa” altrimenti “tutta l’economia ne perderà”. Lo dice il presidente russo Vladimir Putin nel corso delle dichiarazioni congiunte a Palazzo Chigi.

PUTIN: NUOVA COMMISSIONE RISTABILISCA RAPPORTI CON RUSSIA
Con Ursula Von der Leyne, la presidente designata per la Commissione europea, “noi non sappiamo cosa succederà, per ristabilire i rapporti con la Russia la posizione della presidente e della nuova dirigenza sarà molto importante”. Lo dice il presidente russo Vladimir Putin nel corso della dichiarazioni congiunte a Palazzo Chigi.

PUTIN: CON CONTE TRATTATIVE COSTRUTTIVE E CONCRETE
“Con il presidente Conte ho avuto trattative costruttive e concrete. L’Italia è un partner economico molto importante”. Lo dice il presidente russo Vladimir Putin nel corso della dichiarazioni congiunte a Palazzo Chigi.

fonte: AgenziaDIRE.it

Condividi:
  • 47
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2019 virgoletteblog.it ideato e realizzato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?