fbpx

Videogame e dintorni: Aigor Escape from Bishop

aigor escape from bishop

Tutti, almeno una volta, ci siamo lasciati conquistare da un videogioco sfidandone i boss o i livelli più ardui. Definire un videogame un semplice passatempo è quindi forse molto riduttivo; questo perchè nel tempo alcuni titoli si sono affermati come veri e propri cult, basti infatti pensare a Pac-Man, Tetris e Monkey Island o i più recenti Resident Evil, Red Dead Redemption o Minecraft.

Anche nel campo videoludico esiste un sottobosco, abitato da piccole case produttrici indipendenti capaci di realizzare titoli interessanti; come il caso di Tarabakti Games, una realtà indie nata di recente, che ha da poco rilasciato su STEAM il loro primo videogioco per PC “Aigor Escape from Bishop”.

Tarabakti Games è un piccolissimo team, (formato da Emiliano Giuliante, Adriano Cerroni e Serena Aronica), che ha scelto di fondere lo stile “old school” dei classici punta e clicca anni ’90 con la grafica e la programmazione di ultima generazione.

“Aigor Escape from Bishop” trae ispirazione dallo Zio Aigor, (uno zombie cialtrone e dalla forte connotazione romana), che nella trasposizione videoludica si ritrova intrappolato nelle oscure segrete di una Cattedrale. La missione? Beffare l’oscuro Vescovo Antoine Santolamazza e riconquistare la libertà. Ovviamente non sarà così facile!

I giocatori dovranno quindi scendere in campo e aguzzare l’ingegno per risolvere i numerosi enigmi disseminati nei sotterranei, inoltre dovranno allearsi con i loschi e stravaganti personaggi che popolano le cripte.

L’ambientazione horror risulta suggestiva, coadiuvata anche da musiche d’atmosfera e dai numerosi dialoghi surreali. Orrore e black humor si mescolano in questa avventura spassosa che vuole sfidare il coraggio e l’ingegno dei giocatori!

Buon Divertimento!

Condividi:
  • 41
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?