18 febbraio 1984: il “Nuovo Concordato”

concordato bis craxi

Il 18 febbraio 1984 il Presidente del Consiglio Italiano Bettino Craxi e il segretario di stato Vaticano Cardinale Agostino Casaroli firmano a Villa Madama a Roma una serie di patti, volti ad aggiornare la normativa dei rapporti tra Stato Italiano e Chiesa Cattolica stabiliti dai Patti Lateranensi del 1929.

L’accordo, definito nuovo Concordato o Concordato bis, stabilisce la possibilità di procedere ad ulteriori modifiche consensuali del concordato lateranense, per rispondere al continuo processo di trasformazione politico/sociale avvenuto nei decenni. Il diritto di famiglia è esempio chiarissimo: già dagli anni Settanta era avvenuta in Italia la rivoluzione della legge sul divorzio e della riforma del diritto di famiglia e dunque, anche alla luce di queste innovazioni legislative, andavano rivisti i rapporti tra Stato e Chiesa in materia matrimoniale regolati da norme ormai risalenti a più di mezzo secolo prima.

Con l’Accordo del 1984 vengono infatti introdotte molteplici e sostanziali innovazioni al Concordato del 1929, il quale viene integralmente sostituito dalle nuove disposizioni. Il nuovo Concordato si configura come un “accordo-quadro” di principi fondamentali che regolano l’indipendenza dei rispettivi ordini dello Stato e della Chiesa, individuando gli specifici capisaldi costituzionali, sui quali ricostruire il sistema dei loro rapporti con l’articolato rinvio ad ulteriori intese su specifiche questioni, da stipulare successivamente tra autorità statali ed ecclesiastiche competenti.

La prima di tali intese è stata quella sulla riforma degli enti e beni ecclesiastici e del sistema di sostentamento del clero, come l’8 per mille, a cui sono seguite quelle sulla nomina dei titolari di uffici ecclesiastici, sulle festività religiose riconosciute agli effetti civili, sull’insegnamento della religione cattolica nelle scuole, sul riconoscimento dei titoli accademici delle facoltà approvate dalla Santa Sede, sull’assistenza spirituale alla Polizia di Stato, sulla tutela dei beni culturali di interesse religioso e degli archivi e biblioteche ecclesiastiche.

 

Condividi:
  • 11
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?