Take a look around: 8/14 giugno

eventi 8-14 giugno

Gli eventi online segnalati dal nostro blog nella settimana dall’8 al 14 giugno a cui è possibile partecipare da casa; invitiamo i nostri lettori a non creare assembramenti e rimanere aggiornati sulle direttive del Governo.

dal 9 giugno : Masterclass online di Sceneggiatura con Franco Ferrini

il corso online di Franco Ferrini per scrivere un film
su Piattaforma Zoom dal 9 giugno al 9 luglio 2020
il martedì e il giovedì ore 10.00-13.00
Pagina Web: https://www.scuolasentieriselvaggi.it/masterclass-di-sceneggiatura-con-franco-ferrini-corso-online/

I film ci dicono non solo ciò che siamo ma anche ciò che potremmo essere (in meglio).
Dentro ogni film c’è una lezione (o più lezioni). In questo senso, i film (ripeto, specie americani, in base al loro credo ‘pensa positivo’) possono aiutarci a risolvere i nostri problemi esistenziali (famiglia, relazioni, società in genere, lavoro, successo, sfide di tutti i giorni, paure, etc.).
Questo succede da qualche tempo anche nei film francesi, tipo Quasi amici, Amore all’altezza, Grace, Tutti pazzi in casa mia, Non sposate le mie figlie, La famiglia Bélier, 11 donne, etc. O anche in Posti in piedi in paradiso (vedi il personaggio di Carlo Verdone…).

INFO PRATICHE:
Il corso si articolerà in 10 incontri bisettimanali di 3 ore ciascuno online su piattaforma Zoom
dal 9 giugno al 9 luglio il martedì e il giovedì ore 10.00-13.00
Le lezioni in diretta saranno videoregistrate e rese disponibili per gli allievi sul nostro canale Vimeo con link e password.

10 giugno : Presentazione leSfide n.7: “Fine di una storia.”

Vi invitiamo a seguire la presentazione online del nuovo numero della rivista le SFIDE – Non c’è futuro senza memoria, la cui sezione monografica è dedicata al tema delle “culture politiche” nell’era della globalizzazione.

Saluti: Margherita Boniver, Presidente Fondazione Craxi.

Introduce: Mario Barbi, Direttore leSfide.

Ne discutono: Alberto Bagnai, Stefania Craxi, Benedetto Della Vedova, Stefano Fassina e Tommaso Nannicini.

Coordina: Giovanni Orsina, Presidente Comitato Storico-Scientifico Fondazione Craxi.

Potete seguire la presentazione in diretta streaming sui seguenti canali:

Sito web: www.fondazionecraxi.org
Pagina Fb: www.facebook.com/FondazioneCraxi/
YouTube: https://bit.ly/2MqmcSM

Leggi la rivista gratuitamente su: www.lesfide.org

Per maggiori informazioni: 06 8550811 – segreteria@fondazionecraxi.org

11 giugno : Forum della Comunicazione 2020

Sarà un evento completamente in modalità DIGITALE la 13ma edizione del Forum della Comunicazione, il principale appuntamento italiano della comunicazione d’impresa e istituzionale con focus specifico sui temi dell’innovazione e del digital engagement.

L’evento rappresenta un luogo unico ove Top C-Level Manager e Professionisti possono incontrarsi, formarsi e dialogare con la comunità politica, economica, scientifica e sociale del Paese. La nuova edizione in programma per l’11 giugno si inserisce nel programma di appuntamenti nazionali 2020 il cui filo tematico conduttore è la “Social Innovation” nel lavoro e nelle relazioni umane.

La parola chiave della 13ma edizione del Forum della Comunicazione è il fattore “Communication Impact”. L’impatto della Comunicazione “corretta” è un asset fondamentale per la società ed è un prodotto di valore su cui investire anche per uscire dalla crisi, con effetti positivi sulle relazioni umane, sui modelli di business e sulla semplificazione della vita digitale.

Nell’anno in cui il mondo intero è in preda alla “psicosi” da Coronavirus, ci siamo resi conto, soprattutto in Italia, dell’importanza dell’informazione corretta e del ruolo chiave che ha la Comunicazione (globale) nello sviluppo del Sistema Paese.

Pensiamo che oggi occorra una cooperazione strategica tra pubblico, privato e società civile per sconfiggere, con una vera e propria “chiamata alle armi del Comunicare”, il virus della paura in modo da prevenire le prossime crisi, puntando sulla formazione e sulla conoscenza.

Digital Talk Show, Digital Speech, Digital Table, Digital Business Matching, Digital Focus Group, Case Study e momenti di Digital Networking daranno vita e arricchiranno una “full immersion” di 8 ore durante la quale scoprire, raccontare ed immaginare il futuro della Comunicazione e delle relazioni umane.

PRESENTAZIONE
https://tinyurl.com/y9slwyt5

12 giugno : Spettacolo Online – NOT No One There

L’Istituto Culturale Coreano porta direttamente a casa vostra la Cultura Coreana!

Link dello streaming: https://youtu.be/Fb3Fd-KKKpg
Guarda il trailer: https://www.youtube.com/channel/UCB6tL4ogLGVtMvkig2zIDVA

Spettacolo online – N.O.T. No One There
Data e ora : Venerdì 12 giugno 2020 ore 19.00
Luogo : in diretta streaming sul sito web o sul canale Youtube dell’Istituto Culturale Coreano

Sinossi
<N.O.T>, acronimo di ‘No One There’ (Non c’è nessuno lì), ritrae ilviaggio di un’anziana ottantenne affetta da alzheimer e trasformata in una bambina di 10 anni che parte alla ricerca del padre perduto durante la guerra di Corea. Il mondo riflesso negli occhi della bambina straripa di conflitti tra generazioni, sessi, parti sociali, ideologie e famiglia. Un autoritratto di noi ai quali la comunicazione è resa impossibile da fenomeni di incomprensione che la nostra società si porta sulle spalle. Voci che ogni giorno urlano “Non c’è nessuno lì?” vengono riprodotte mediante la danza coreana.

Inoltre <N.O.T> si ispira alla parola ‘놋’ del dialetto dell’Isola di Jeju che sta ad indicare il volto, il quale si potrebbe interpretare sia come figura che rappresenta l’esistenza dell’uomo sia come canale primario di comunicazione dell’espressione emotiva. L’opera vuole trasmettere un messaggio di speranza superando i conflitti tra me e te, tra te e te e tra tutti noi attraverso la comunicazione.

In più il compositore Kim Chul-Hwan specifica: “Ho riflettuto sulla possibilità di poter unire mediante la musica le varie voci e i pensieri della società odierna. Ogni storia possiede una musica con tema proprio ma attraverso una sola nota e un suono ripetitivo ho cercato di esprimere un nuovo inizio e una nuova fine”, mentre la stilista Marika Padula: “Mi sono lasciata ispirare dall’hanbok tradizionale ma ho voluto dare una nuova interpretazione utilizzando un tessuto poco comune. I vari colori, gli accessori e i tagli geometrici riportano all’incomprensione, tema centrale dell’opera”.

13 giugno : Workshop di American Cursive con Alessandro Salice

L’American Cursive Handwriting è il carattere ideale per chi vuole imparare a scrivere quotidianamente in modo rapido, leggibile ed elegante, usando la comune penna a sfera o la stilografica.

È uno stile di scrittura nato verso la fine del XIX secolo negli Stati Uniti, per andare incontro alle esigenze degli addetti alla corrispondenza in ambito commerciale, là dove era necessario scrivere tanto, in tempi brevi e nel migliore dei modi.

L’American Cursive rappresenta un’ottima scelta per chi vuole migliorare la propria scrittura quotidiana, costituisce un ottimo punto di partenza per chi si avvicina per la prima volta alla calligrafia ed è utile anche come corso preparatorio allo studio dello Spencerian.
Corso per tutti.

14 giugno : Presentazione di Abbecedario della differenza in diretta

Domenica 14 Giugno, ore 19:00
IN DIRETTA SULLA PAGINA FACEBOOK TUBA BAZAR
IN DIRETTA SULLA PAGINA INSTAGRAM nottetempo

Presentazione di “Abbecedario della differenza – omaggio ad Alice Ceresa” . (nottetempo)
Da dentro Tuba in diretta trasmetteremo l’incontro con le due curatrici del volume Alessandra Pigliaru e Laura Fortini

L’Abbecedario della differenza nasce dalla volontà di ricordare e rinnovare l’impegno di Alice Ceresa nello scardinare parola per parola l’“ineguaglianza tra le ineguaglianze, quella fra uomini e donne”.
Filosofi, filosofe, scrittrici, scrittori, poeti e poetesse hanno contribuito alla redazione libera dei lemmi che compongono questa appendice del Piccolo dizionario dell’inuguaglianza femminile, nel quale si trovano anche due voci inedite della Ceresa stessa, Deserto e Prossimo.
Questo testo, insieme con la nuova edizione del dizionario, contribuisce a dare nuova energia all’opera e all’impegno di una pensatrice chiave del ’900 italiano, vicina ad altre grandi scrittrici come Elsa Morante, Anna Maria Ortese, Paola Masino, Alba de Céspedes, Natalia Ginzburg.

Laura Fortini insegna Letteratura italiana all’università RomaTre; fa parte della Società Italiana delle Letterate fin dalla sua fondazione e del gruppo promotore il Seminario Residenziale Estivo della SIL, per il quale ha curato con Donatella Alesi il volume Movimenti di felicità. Storie, strutture e figure del desiderio (manifestolibri, 2004) e insieme a Paola Bono Il romanzo del divenire. Un Bildungsroman delle donne? (Iacobelli, 2007); autrice con Paola Pittalis del volume Isolitudine. Scrittrici e scrittori della Sardegna (Iacobelli, 2010) e curatrice con Mauro Sarnelli del volume Voci e figure di donne. Forme della rappresentazione del sé tra passato e presente (Pellegrini 2012); curatrice con Monica Farnetti del volume Liriche del Cinquecento (Iacobelli 2014); con Giuliana Misserville e Nadia Setti di Morante la luminosa (Iacobelli 2015); con Giuseppe Izzi e Concetta Ranieri di Scrivere lettere nel Cinquecento. Corrispondenze in prosa e in versi (Edizioni di Storia e Letteratura 2016). Con Giuliana Misserville ha diretto la collana SIL Mnemosine edita da ebook@women per la quale ha curato la nuova edizione in formato elettronico di S/Oggetti immaginari.

Redazione

– Hai un evento o iniziativa online da segnalarci? Scrivici a virgoletteblog@gmail.com oppure clicca qui –

Condividi:
  • 19
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2021 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?