fbpx

The Sacrament // Ti West

the sacrament film poster

Il male più inquietante è sicuramente quello che si annida tra le pieghe del bene. La religione è un terreno scivoloso… un sentiero lastricato di dubbi, ombre e dove il male può attecchire con spaventosa facilità.

Chi ha apprezzato l’inquietante “Midsommar – Il villaggio dei dannati” del regista Ari Aster, potrebbe quindi trovare interessante “The Sacrament“, film del 2103 diretto da Ti West.

Le sette sembrano sempre pervase da un’aura sinistra, difficile da decifrare e forse per questo hanno un impatto ambivalente sulle persone. C’è chi viene letteralmente fagocitato al loro interno e chi invece ne prende le distanze, come subodorando un lezzo corrotto.

The Sacrament “, prodotto da Eli Roth, si ispira, anche in maniera piuttosto fedele, a un terrificante fatto di cronaca; ovvero l’agghiacciante suicidio di massa collettivo del Tempio del Popolo del 1978.

Tutto inizia con una lettera di Caroline, diretta al fratello Patrick. La ragazza sembra aver finalmente trovato all’interno della setta la propria dimensione, il proprio posto nel mondo. Patrick e due suoi amici giornalisti decidono quindi di partire, intenzionati anche a documentare quello che avviene all’interno della setta.

Il film sembra partire verso una direzione, quella che fa solitamente rotta verso l’isola del “già visto”. Eppure, a un certo punto la sensazione di déjà vu sfuma. Ti West ripulisce il suo film da ogni forma di spettacolarizzazione e lo espone in maniera cruda e realistica. Nonostante i buoni propositi e i sorrisi stampati sulle facce delle persone, all’interno della setta qualcosa stride. Nello spettatore si fa quindi largo una fastidiosa sensazione di inquietudine, che permane e logora fino all’epilogo della pellicola.

The Sacrament” è un film forse passato in sordina, eppure ha un potenziale da non sottovalutare. Spesso infatti il vero terrore non corre sulla lama di un coltello, non passa per le fauci di uno zombie ma attraverso la fede, il bisogno di sentirti parte di qualcosa e la cieca e totale devozione verso un simulacro.

Buona Visione

Serena Aronica

Condividi:
  • 27
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2012-2020 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?